Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2019

Le università finlandesi vogliono restituire studenti stranieri

Dall'agosto di quest'anno, le università finlandesi hanno iniziato a praticare tasse universitarie per studenti provenienti da paesi al di fuori dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo.
Foto: telegraph.co.uk

Cinque università in Finlandia prevedono di aumentare il numero di studenti stranieri di 150 mila entro il 2020, riferisce Fontanka.fi.

Ad esempio, Lappeenranta University of Technology (LUT) vuole raddoppiare il numero di studenti provenienti da altri paesi. Per questo, l'università sta sviluppando un'applicazione speciale che renderà più conveniente il processo di ammissione. "L'attuale processo di candidatura per le università finlandesi è estremamente complicato e scomodo", afferma Janne Hokkanen, responsabile delle relazioni internazionali della LUT. Secondo lui, questo è uno dei problemi principali per attrarre candidati stranieri.

Aggiungiamo che l'Università di Helsinki di questa settimana ha riferito che il numero di candidati provenienti da paesi al di fuori dell'Unione europea si è dimezzato.

Ricordiamo che nell'agosto 2017, gli istituti di istruzione superiore in Finlandia hanno iniziato a far pagare agli studenti tasse scolastiche al di fuori dell'Unione europea e dello Spazio economico europeo. Le lezioni a pagamento si applicano solo ai programmi in inglese, i programmi in finlandese e svedese sono ancora gratuiti.

Leggi anche sul tema: "Istruzione in Finlandia".

Lascia Il Tuo Commento